Il collagene hi tech per una pelle più tonica ed elastica

Ogni diritto è riservato. Proprietà di https://www.vogue.it/bellezza/article/collagene-viso-contorno-occhi-medicina-estetica-vegano

Inizia una nuova era in fatto di medicina estetica. Quella del collagene viso, ma anche mani e contorno occhi “biotech” estratto dai filamenti della bava dei bachi da seta (e non più di origine bovina, suina o equina), che sono allevati in Giappone secondo altissimi standard e nutriti con un particolare gelso, nel rispetto dei criteri dell’alimentazione biologica. “Viene tutelato il ciclo biologico del baco”, spiega Massimiliano Tocchio, medico estetico a Bergamo. “Significa che, una volta che tesse il bozzolo, non viene soppresso, ma purificato per essere utilizzato in diversi ambiti medici: estetico, ortopedico e anche veterinario, per il trattamento di stomatiti e disturbi oculari degli animali. Visto il livello di purificazione, il rischio di innescare reazioni allergiche e di sensibilizzazione è praticamente pari a zero ed è considerato vegan e cruelty free, al contrario del collagene fino adesso più conosciuto, che è di origine, bovina, suina ed equina”. Insomma un trattamento di medicina estetica che mette d’accordo tutti, compresi animalisti, vegetariani ed ecologisti.

Veniamo all’applicazione. Può essere iniettato per dare tono e compattezza alla pelle e favorire la formazione di fibre elastiche già presenti in natura all’interno della cute. “Non svolge l’azione
volumizzante dell’acido ialuronico ma è un ottimo biostimolante per la texture cutanea”, continua il medico estetico. “Il protocollo standard prevede 3 sedute, ciascuna a distanza di un mese l’una dall’altra e può essere abbinato anche alle iniezioni di botox, dall’azione distensiva o di filler”. 

Di solito il collagene biotech si infiltra con una microcannula (perfetto come collagene viso, ma anche mani e décolleté a tutte le età), in modo da poter eseguire pochi punti di accesso e ridurre, quindi, il rischio di lividi. Per correggere le rughe sottili, come quelle della zona del contorno occhi, si ricorre invece a un ago ad hoc. 

“L’effetto non è immediato ma progressivo e long lasting: è efficace anche per idratare e levigare le labbra, nonché per attenuare le cicatrici da acne, perché stimola nuovo collagene”, precisa Tocchio. “Il livello di sicurezza di questa metodica è molto elevato: il baco da seta è esente da malattie trasmissibili agli esseri umani, cosa che non si può escludere per gli altri ‘tipi’ di collagene e i suoi filamenti son sottoposti a un processo di purificazione chimica che raggiungono una biocompatibilità del 99 per cento”. 

Inizia una nuova era in fatto di medicina estetica. Quella del collagene viso, ma anche mani e contorno occhi “biotech” estratto dai filamenti della bava dei bachi da seta (e non più di origine bovina, suina o equina), che sono allevati in Giappone secondo altissimi standard e nutriti con un particolare gelso, nel rispetto dei criteri dell’alimentazione biologica. “Viene tutelato il ciclo biologico del baco”, spiega Massimiliano Tocchio, medico estetico a Bergamo. “Significa che, una volta che tesse il bozzolo, non viene soppresso, ma purificato per essere utilizzato in diversi ambiti medici: estetico, ortopedico e anche veterinario, per il trattamento di stomatiti e disturbi oculari degli animali. Visto il livello di purificazione, il rischio di innescare reazioni allergiche e di sensibilizzazione è praticamente pari a zero ed è considerato vegan e cruelty free, al contrario del collagene fino adesso più conosciuto, che è di origine, bovina, suina ed equina”. Insomma un trattamento di medicina estetica che mette d’accordo tutti, compresi animalisti, vegetariani ed ecologisti.

Veniamo all’applicazione. Può essere iniettato per dare tono e compattezza alla pelle e favorire la formazione di fibre elastiche già presenti in natura all’interno della cute. “Non svolge l’azione
volumizzante dell’acido ialuronico ma è un ottimo biostimolante per la texture cutanea”, continua il medico estetico. “Il protocollo standard prevede 3 sedute, ciascuna a distanza di un mese l’una dall’altra e può essere abbinato anche alle iniezioni di botox, dall’azione distensiva o di filler”. 

Di solito il collagene biotech si infiltra con una microcannula (perfetto come collagene viso, ma anche mani e décolleté a tutte le età), in modo da poter eseguire pochi punti di accesso e ridurre, quindi, il rischio di lividi. Per correggere le rughe sottili, come quelle della zona del contorno occhi, si ricorre invece a un ago ad hoc. 

“L’effetto non è immediato ma progressivo e long lasting: è efficace anche per idratare e levigare le labbra, nonché per attenuare le cicatrici da acne, perché stimola nuovo collagene”, precisa Tocchio. “Il livello di sicurezza di questa metodica è molto elevato: il baco da seta è esente da malattie trasmissibili agli esseri umani, cosa che non si può escludere per gli altri ‘tipi’ di collagene e i suoi filamenti son sottoposti a un processo di purificazione chimica che raggiungono una biocompatibilità del 99 per cento”. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...