Falafel

Standard

http://www.greenstyle.it

Ricetta dal sapore e dal gusto tipicamente mediorientale, i falafel sono tipici della zona araba ma rientrano nell’alimentazione israeliana ed egiziana. Piatto portante durante i giorni d’astensione dalla carne, queste piccole polpette speziate sono un piatto vegetariano molto gustoso perché creato con ceci o fave oppure fagioli.
Il mix di sapori e aromi conferisce loro un gusto particolare, molto amato e apprezzato. Grazie all’assenza di carne rientrano nei precetti kosher, che regolano l’assunzione e la preparazione dei cibi tipici nella religione ebraica. Per la preparazione della ricetta vegetariana procuratevi:
400 gr di ceci;
1 cipolla tritata;
1 mazzetto di prezzemolo;
2 spicchi d’aglio;
2 cucchiaini di cumino;
1 cucchiaino di coriandolo macinato;
sale e pepe q.b.;
olio.
Mettete in ammollo i ceci per tutta la notte, quindi scolateli e privateli della pellicina. Inseriteli nel mix e frullateli a più riprese con l’aglio sbucciato, la cipolla affettata e il prezzemolo triturato. Aggiungete sale, pepe, cumino e coriandolo e proseguite fino a ottenere un composto ben mixato e triturato.

Trasferite il tutto in una ciotola che coprirete con la pellicola alimentare, e riponete in frigorifero a riposare per un’ora massimo due. A questo punto l’impasto è pronto, prelevatene piccoli quantitativi che modellerete con le mani per creare delle palline. Nel caso risultasse troppo morbido compattate il composto aggiungendo poca farina.
Appiattite leggermente le palline quindi disponetele in padella nell’olio caldo, doratele girandole delicatamente ogni 4 minuti. A doratura avvenuta scolate su carta assorbente. I falafel vengono serviti con l’accompagnamento di verdura fresca, pane tostato, humus, yogurt e salsa di sesamo.
A volte, prima di dorarle, è possibile passare le polpettine in un mix di semi di sesamo tritato oppure amalgamare l’impasto aggiungendo un uovo o la menta fresca. Si possono creare sostituendo i ceci con fave, oppure fagioli o piselli, quindi consumare caldi o tiepidi ma anche avvolti nella pita o pane arabo con verdure e salse.
image

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...