Il mio menù di Pasqua

Standard

crespelle-alle-verdure-300x220

Crespelle:

100 g di farina “0″

220 g di acqua

1/2 cucchiaino di curcuma

1/2 cucchiaino di sale

Besciamella:

50 g di farina “0″

1 cucchiaino di sale

6 cucchiai di olio di mais

500 ml di latte di soia

Verdure:

1 porro tagliato sottile

200 g di zucca o di carote a cubetti piccoli

qualche foglia di radicchio a striscioline

Prepara le crespelle mescolando la farina con acqua, sale e curcuma. Scalda bene una padella unta d’olio e prepara 3 crepes.

Prepara le verdure facendole saltare in padella con un filo d’olio e un po’ d’acqua. Regola di sale con sale o tamari e insaporisci a piacere con aromi (timo, rosmarino, salvia, ecc.).

Prepara la besciamella mescolando la farina con il sale e l’olio, per ottenere una pastella. Porta il latte a bollore e aggiungi la pastella. Mescola bene e cuoci 1 minuto. Se ti piace puoi aggiungere un po’ di noce moscata.

Frulla metà delle verdure con 5-6 cucchiai di besciamella. Prepara le crespelle con un po’ di crema appena ottenuta e un po’ di verdure. Ripiegale e disponile in una pirofila unta d’olio. Coprile con la besciamella rimasta, spolvera di gomasio e inforna 10 minuti a 200°.

arrosto di seitan

Ingredienti:

per l’arrosto

seitan

verdure a piacere (qui zucchine e carote) + salvia

per le patate

patate

aglio

olio evo

sale e aromi

pane grattuggiato

per la salsina ai funghi

porcini secchi

brodo di cottura del seitan

Procedimento: Mettere il seitan a marinare con aromi a piacere dalla sera prima.

Stendere il seitan ed appiattirlo adagiare sopra le verdure le verdure che avete precedentemente tagliato abbastanza sottili e passato in forno per una decina di minuti con un filo d’olio, aggiungere qualche foglia di salvia intera e  arrotolatelo ben stretto: con lo spago da cucina chiudete “ad arrosto” e mettete a cuocere per 50 minuti circa come del normale seitan. Una volta cotto l’ho ripassatelo un attimo in padella per farlo dorare e quando sarà freddo slegatelo e tagliato a fette. E con l’arrosto ci siamo.

Per la salsa ho messo a bagno qualche fungo secco e l’ho messo a cuocere in un po’ di brodino di cottura del seitan,  aggiungere un po’ di prezzemolo e passato col frullatore a immersione.

Per le patate:

Quindi, se avete un po’ di tempo e volete fare le cose fatte bene occorre:

1- pelare le patate, tagliarle in tocchetti abbastanza grossi e metterle a bagno in acqua fredda salata. Lasciatele così per una 20ina di minuti

2- scolare le patate e metterle a bollire in acqua non salata per 5 minuti

3-riscolare le patate, raffreddarle in acqua e asciugarle moooolto bene su un canovaccio

4- preriscaldare il forno a 200° circa, lasciandoci dentro la teglia che useremo per le patate (più grossa è meglio è, così non sovrappongono e cuociono tutte bene). Quando il forno è bello caldo, tirare fuori la teglia, ungerla d’olio e buttarci su le patate, qualche spicchio d’aglio, il rosmarino e un paio di cucchiaiate di pan grattato. Teoricamente a cuocere non ci mettono tanto, 20 minuti sono sufficienti, ma più si lasciano più dorate e croccanti vengono. Io le mie le ho lasciate 40 minuti, poi non ho più resistito e le ho mangiate, ma 5 minuti ancora non avrebbero guastato!

Pronto tutto ho messo il seitan in una pirofila e l’ho fatto riscaldare in forno…tirato fuori, condito con la salsa e accompagnato dalle patate.

colomba vegan

  • 500 g di farina
  • 270 g di latte di mandorle
  • 12 g di lievito di birra
  • 100 g di zucchero di canna
  • 100 g di mandorle spellate tostate e tritate
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • la scorza grattugiata di 2 arance
  • la scorza grattugiata di un limone
  • una manciata di mandorle per la decorazione

Sciogliete il lievito di birra nel latte di mandorle appena tiepido, mescolate bene fino ad ottenere un liquido omogeneo e versatelo in una terrina capiente, aggiungete la farina setacciate e mescolate per amalgamare; quindi unite lo zucchero di canna, le mandorle tritate, l’olio e le scorzette degli agrumi.

Mescolate bene, poi impastate energicamente, senza strapazzare la pasta (non stracciatela e non sbattetela!), spingendo in avanti con il polso e ripiegando la pasta su se stessa in modo da formare un panetto di forma regolare.

Impastate così per circa 10 minuti, poi riponete la pasta in una terrina ben oliata, spennellate con dell’olio anche la superficie, quindi coprite con un panno asciutto e lasciate lievitare per altre 3 ore.

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto, sgonfiatelo e impastatelo ancora per un paio di minuti, poi riponetelo in un contenitore di carta per colombe, spennellate la superficie con dell’olio e lasciate rilievitare per altre 3 ore.

A questo punto, disponete sulla superficie della colomba le mandorle che avete tenuto da parte per la decorazione e infornate a 200 gradi e lasciate cuocere per circa 40-45 minuti. Poi sfornate, lasciate freddare e servite!

http://www.lacucinadiverdiana.it

http://blog.laviamacrobiotica.it

http://www.veganblog.it

http://www.greenme.it/

Foto Google Immagini

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...