Torta di asparagi

Ingredienti

600 g asparagi
1 mazzetto prezzemolo
50 g parmigiano reggiano
4 cucchiai olio extra vergine di oliva
250 g ricotta
250 g farina bianca
100 g panna
1 spicchio scalogni
1 uovo
50 g margarina
sale e pepe

Preparazione

Preparate la pasta: in un robot da cucina mettete la farina bianca, la margarina e l’olio e iniziate a frullare.
Unite qualche cucchiaiata di acqua in modo da ottenere una pasta elastica e liscia. Salate leggermente.
Affettate lo scalogno e fatelo appassire con qualche cucchiaiata d’acqua in una padella antiaderente.
Lavate e raschiate gli asparagi, quindi tagliateli a pezzettini eliminando la parte dura non edibile.
Uniteli allo scalogno e, bagnandoli con mezzo bicchiere d’acqua, portateli a cottura. Lavate il prezzemolo e tritatelo, poi unitelo agli asparagi. Lasciate raffreddare.
Lavorate la ricotta con la panna e il parmigiano grattugiato.
Unitevi gli asparagi con il prezzemolo e lo scalogno. Salate e pepate a piacere.
Stendete la pasta in una tortiera di circa 27cm di diametro, facendo in modo che la pasta sbordi abbondantemente, e versatevi sopra il composto. Coprite con la pasta che esce dal bordo e pennellate con l’uovo sbattuto. Infornate in forno già caldo a 200 °C per circa 35 minuti.

 

http://www.ricettevegetariane.net/

Proprietà degli asparagi


Gli asparagi sono piante erbacee perenni originarie dell’Asia, ormai diffusi in tutta Europa, e sono caratterizzati da radici che producono germogli “squamosi”, le caratteristiche punte  commestibili dell’asparago, il cui nome scientifico è turioni.

La raccolta degli asparagi avviene non appena i germogli spuntano dalla terra, nel momento in cui sono più teneri; se si ritarda la raccolta perdono sapore e tenerezza. Il periodo di raccolta comincia a gennaio.
Gli asparagi appartengono alla stessa famiglia dell’aglio con la differenza che i primi sono ricchi di clorofilla che dona loro il tipico colore verde e proprietà interessanti per il nostro organismo.
Gli asparagi contengono le seguenti sostanze: glucidi, protidi, fibre composte da cellulosa, pectine e lignina, vitamina A, quasi tutte le vitamine del gruppo B ed elementi minerali quali sodio, potassio, fosforo, magnesio, ferro, zinco, rame e iodio.


Proprietà curative e benefici

Dato il loro alto contenuto di potassio, gli asparagi rappresentano un alimento molto utile al cuore e ai muscoli in generale; degno di considerazione il loro effetto diuretico a causa del rapporto potassio/azoto molto elevato e dell’asparagina, che oltretutto è responsabile del forte odore penetrante. Gli asparagi sono inoltre ipocalorici e apportano una quantità equilibrata di vitamine e sali minerali all’organismo che sono pressochè indispensabili per il buon funzionamento del sistema nervoso e del cuore.

Come quasi tutte le piante esistenti in natura, gli asparagi hanno proprietà curative; infatti vengono consigliati per la cura di patologie reumatiche e problemi urinari.

Le radici degli asparagi vengono utilizzate per dare giovamento ai sofferenti di cuore, eliminando l’acqua che ristagna nei vari tessuti a causa della debolezza dell’attività cardiaca. Il metodo migliore per l’assunzione degli asparagi al fine di esaltarne le proprietà diuretiche è rappresentato dal decotto.

Pennette ai carciofi

Ingredienti per 4 Persone

  • 400 g di mezze penne
  • 800 g di carciofi
  • olio
  • parmigiano
  • aglio
  • prezzemolo

Pulite i carciofi, eliminando le puntine dure e tagliandoli con cura a fettine, dopo di questo, immergeteli in acqua fresca con limone e lasciatelli in ammollo per circa 30 minuti.

Rosolate in una padella l’aglio, anche intero se volete dare un gusto più forte, quando sarà imbiondito toglietelo e metteteci i carciofi sgocciolati.

Nel mentre, cuocete le pennette in abbondante acqua salata e scolatele al dente, per poi metterle nella padella assieme ai carciofi, aggiungendo il prezzemolo e saltando per qualche minuto ancora.

Servite caldo con abbondante formaggio grattuggiato, il pecorino è un ottima alternativa al tradizionale parmigiano.