Formaggi senza caglio animale in vendita nella grande distribuzione

Standard

Da http://www.faraveg.org

(aggiornato al 14 maggio 2010)

PER PRODUTTORE / MARCHIO

GRANAROLO: mozzarella 125 g in busta (telefonata al servizio clienti e ingredienti); bustone da 3 mozzarelle da 100 g, mascarpone, formaggio fresco Piacere Leggero (sul sito Granarolo si parla erroneamente di caglio animale, ma il dato è stato smentito dal servizio clienti in una mail girata da Silvia), mascarpone, ricotta “Prima natura Bio”, fatta con siero non proveniente da lavorazione di formaggi con caglio animale (mail servizio clienti girate da Alessia e Silvia; grazie mille ad entrambe!);

OSELLA: linea, primo sale, primulo, cestella, bergera, ravigiolo, toma bianca (servizio clienti); la lista è indicativa: il 21/11/08 contatto Osella per sapere dell’Alpino e mi dicono che l’azienda utilizza questo sistema: se c’è scritto “caglio” tra gli ingredienti è animale, in caso contrario è microbico; dato confermato a Cameron (11/2009);

CAMOSCIO D’ORO: Camoscio d’oro forme (venduta al banco da taglio; la confezione da 200 g invece ha caglio animale; mail girata da Cameron-11/2009), Camoscio d’oro fette 150 g e Camoscio d’oro porzione 150 g ricavata dalla forma (da mail azienda; confermato a Cameron 11/2009); attenzione alle varianti, come quella “capra” in cui c’è gelatina (se trovate “gelatina tra gli ingredienti dovrebbe essere animale); Aperifresco mediterraneo e provenzale (assenza di caglio tra gli ingredienti); ha caglio animale il Caprice de dieux;

MILBONA: feta (ingredienti in spagnolo; ha invece caglio animale la feta salakis, da lista francese, e la feta Eridanous, da servizio clienti lidl); Hirtenkase (“cuajo microbiológico”); Greek Style Salad Cheese (“cuajo microbiológico”); Emmental (ingredienti); Käse Aufschnitt, comprendente fette di Edamer, Tilsiter e Emmentaler (“caglio microbico” negli ingredienti); credo sia ragionevole supporre che abbiano caglio microbico anche Edamer, Tilsiter ed Emmentaler confezionati singolarmente;

KRAFT: Philadelphia (cagliato con carragenina), Lindemberger e fette “buone da mordere”; tutti i formaggi in cui non figura caglio tra gli ingredienti (telefonata al servizio clienti di Cameron 11/2009);

ALIVAL: hanno caglio animale tutti i DOP, STG, i pecorini e le caciotte; hanno caglio microbico tutti gli altri formaggi (da mail azienda);

MANDARA: tutte le paste filate hanno caglio animale (mail azienda; ma sono in attesa di alcuni chiarimenti);

INVERNIZZI: mozarì in busta (da lettera azienda, in cui si indicavano anche tutte le altre mozzarelle, sulle quali ho però dei dubbi, dato che mi danno allergia; tra l’altro sulle mozarì in busta non c’è scritto caglio, sulle altre varietà invece sì; sarebbe da chiarire);

FRANCIA: hanno caglio animale la mozzarella di bufala e la Zarina; hanno caglio microbico tutti gli altri prodotti (da mail azienda girata da Alessia; grazie Alessia!!!);

BEL: hanno caglio microbico non ogm tutti i formaggi a marchio LEERDAMMER, BABYBEL, SYRTOS e CANTADOU (mail girata da Cameron 11/2009);

LOVILIO: Ciliegine (no mozzarella e mozzarella per pizza; mail servizio clienti lidl); mozzarella grattuggiata (da ingredienti; segnalata da Silvia; grazie! invito però a controllare di volta in volta gli ingredienti, perché temo che la mozzarella grattuggiata sia fatta con avanzi e che la composizione possa cambiare di lotto in lotto; quella segnalata da Silvia è prodotta in Germania come le ciliegine);

WESTLAND: “Trenta”, a base di latte e olio di mais (ingredienti); interessante perché ha quasi il 20% di olio di mais al posto del latte;

FROMAGERIE GUILLOTEAU: Pavé d’Affinois, Pavé d’Affinois Chèvre (capra), Pavé d’Affinois Brebis (pecora), Fromager d’Affinois Mini Valromey, Fromager d’Affinois Le Brin (ingredienti in francese: “coagulant”; l'”annatto”, il colorante rosso nel Le brin, dovrebbe essere di origine vegetale);

ENTREMONT: Emmental francais (anche light, fette, Break), Edamer, Gouda, “Idea per gratin” e “Idea per insalate” (“coagulant” negli ingredienti);

SOIGNON: formaggio di capra Sainte Maure 200g (lista francese);

GOLDSTEIG-CAMMINO D’ORO: Mozzarella, Emmental, Mascarpone, Ricotta, ha invece caglio animale il Camembert (mail girata da Cameron 11/2009);

PER PRODOTTO

MOZZARELLA: Cammino d’Oro in busta (“caglio microbico”; confermato per mail a Cameron 11/2009); vedi sopra per Granarolo, Invernizzi, Francia, Alival, Mandara, Lovilio; sotto per Pettinicchio, Galbani, Alma Verde, Coop e Carrefour; Mozzarella light Linessa (“caglio microbico”);

GRANA: Desiderio con latte di bufala e caglio vegetale della Mauer (grazie Alessia), si trova nei supermercati Metro; purtroppo pare che l’Unigrana non produca più la versione vegetariana;

BRIE/CAMEMBERT: Reverend, Chambrie, Paysan Breton (ingredienti e/o lista sul sito vegetariano francese); Cantorel di Fromages de France (al taglio; ingredienti); ha caglio animale il brie president (lista francese); vedi sopra per il Camoscio d’Oro; Camembert Prestige (“non-animal rennet”); brie Carrefour (“caglio fungino”); brie Savori di Les Fromageries Occitanes (“enzima microbica”);

EMMENTAL: Leerdammer (da ingredienti), Entremont emmental francais, President, Carrefour, Rippoz (lista francese); Milbona (ingredienti); Emmental Français Reybier (“coagulant”); Cammino d’Oro-Goldsteig (mail girata da Cameron 11/2009);

EDAMER: Entremont (ingredienti); Milbona (ingredienti; ma vedi sopra, sotto “Milbona”);

GOUDA: Entremont (ingredienti);

SCAMORZA: Primo Prato (mail servizio clienti lidl);

FORMAGGI FRESCHI-SPALMABILI: Philadelphia (cagliato con carragenina); Formaggio Fresco Alpina (“addensanti: farina di semi di carrube e carragenina”); Bacio di mamma mucca Carioni (assenza confermata per mail dal titolare dell’azienda, che ha risposto esaurientemente alla mia richiesta di informazioni in tempi rapidissimi); Fresco Tenero Galbani, sia panetto che vasetto (ingredienti: addensante alginato di sodio; assenza di caglio confermata dal servizio clienti telefonico); Kingfrais cottage cheese; Crefée alle erbe e alle olive (mail servizio clienti lidl); Aperifresco Camoscio d’Oro provenzale e mediterraneo (assenza di caglio negli ingredienti; già segnalato da Alessia); formaggio fresco “Piacere leggero” Granarolo (mail servizio clienti girate da Silvia e Alessia);

CACIOTTA: Caciotta Vegetariana Faggiola Agricoop (“coagulante microbico”; grazie a Misscorinna per il nome dell’azienda, che avevo dimenticato di indicare… );

RICOTTA: la ricotta “Prima natura Bio” Granarolo è fatta con siero non proveniente da lavorazione di formaggi con caglio animale (mail servizio clienti girata da Silvia)

PER CATENE DI PUNTI VENDITA (propri marchi)

COOP: tutte le mozzarelle Coop (Bio-logici, Vivere Verde e quelle normali), comprese quelle per la pizza (telefonata di Matteo al servizio clienti del 5/02/2010; mi è stato confermato via mail il 19/03/2010);

LIDL: Emmental francais rapé, portion e Gruyere de france comté marca Etoile d’or (mail lidl riportata in sito islamico francese); Mozzarella grattuggiata Lovilio (da ingredienti; segnalato da Silvia); Mozzarella light Linessa (“caglio microbico”); Ziegenkäse Portugal (assenza di caglio negli ingredienti: da verificare); il 17-04-2009 il servizio clienti lidl mi indica via mail (in un commento la lista completa) l’origine microbica del caglio di questi formaggi: Primo Prato Scamorza (no formaggio a pasta filata); Kingfrais cottage cheese; Crefée alle erbe e alle olive; Ciliegine Lovilio (no mozzarella e mozzarella per pizza);

CARREFOUR: Brie (“caglio fungino”); Emmental (“coagulant”);

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...